La Girandola di Castel Sant’Angelo

Sapevi che  il 29 giugno, in occasione della festa dei Santi Pietro e Paolo (patroni di Roma), Castel Sant’Angelo diventa il fulcro si uno spettacolo pirotecnico chiamato Girandola?

La tradizione è stata introdotta nel 1481 per volontà di papa Sisto IV  e da questo momento viene utilizzata per celebrare le festività e gli eventi religiosi importanti. I fuochi iniziavano dai torrioni laterale per poi concludersi nella parte centrale della struttura, dove l’edificio è più alto.

Girandola cs

Questo spettacolo, chiamato “La Maraviglia del Tempo”, richiamava spettatori da tutta Europa ed era uno degli eventi più significativi di Roma.

Dal 1861 l’evento non veniva più effettuato, ma da qualche anno a questa parte questa tradizione è stata ripresa. Grazie al supporto di tecnologie all’avanguardia si riproduce l’evento così come era nel corso dei secoli.

Perciò questa sera alle 21:30 potrete godervi questo meraviglioso spettacolo, oggi come 500 anni fa.

La Girandola oggi

La Girandola oggi

 

Articolo di Federica Ponza

Il sepolcro del primo re

Sapevi che tra Castel Sant’Angelo e via della Conciliazione si dice sorgesse una piramide denominata “Sepulcrum Romuli”?

La suggestiva costruzione  ornò questo angolo della città fino al XV secolo fino a quando papa Alessandro VI la fece demolire in occasione del giubileo del 1500.

Molti testi e dipinti antichi ne fanno mansione, ma nessun reperto riconducibile alla tomba del primo re di Roma è stata mai trovata; tuttavia,  in occasione dei lavori legati alla costruzione del sottopasso che dal palazzo di Giustizia doveva congiungersi con l’odierno sottopasso, i lavori vennero bloccati per la presenza di importanti reperti antichi tra i quali proprio i resti della tomba di Romolo.

Immagine

Pianta della città del Vaticano

 

 

Roberta Sardo

Foto da: www.skyscrapercity.com