L’anomala gestazione di Nerone e l’origine di San Giovanni in Laterano

Sapevi che Nerone si era messo in testa di voler partorire un figlio?

Si narra che la voglia di gestazione colse anche l’imperatore Nerone, il quale chiese ai medici di corte di farlo diventare madre, pena la vita; i medici, impauriti nel trovare una soluzione, diedero all’imperatore una pozione contenente un girino vivo il quale crebbe nello stomaco del sovrano che lo diede alla luce tra i dolori lancinanti di una colica.

La felicità di Nerone era massima tanto che organizzò una parata in onore del nascituro che però in prossimità del Tevere non resistette al forte richiamo dell’acqua e si getto nel fiume; a quel punto l’ira dell’imperatore fu tale da ordinare l’uccisione delle nutrici e dei loro figli.

La leggenda però ha un lieto fine. Pare che il popolo si ribello al suo aguzzino e lo eliminò; l’episodio di liberazione venne suggellato dall’edificazione di un palazzo chiamato Laterano in ricordo della “latitans rana” (rana latitante o fuggita) che scappò alle grinfie dell’imperatore.

 

San_Giovanni_Laterano_Rom

Chiesa di San Giovanni in Laterano

nerone

Scultura marmorea del volto di Nerone

Roberta Sardo

Foto da: commons.wikimedia.orgwww.tempi.it